Corso S. Trentin 108

San Donà di Piave

Lun-Gio:
9-13 / 15-18
Ven:
9-13

Studio notaio Terracina

Pubblicazioni

Focus pubblicistico 235-2021/P. Il contenuto della polizza assicurativa indennitaria decennale

La presente disamina riguarda le verifiche a carico del notaio sul contenuto della polizza assicurativa indennitaria che il costruttore deve consegnare all’acquirente di immobile da costruire in base all’art. 4 D.Lgs. n. 122/2005.

La questione è rilevante, su un piano teorico, e di sicuro interesse, su un piano applicativo, in attesa degli emanandi decreti ministeriali di cui agli articoli 3, comma 7 bis, e 4, comma 1 bis, del D.Lgs., n. 122/2005 (modificato dall’art. 12, comma 9-quater, lett. b), D.L., 31 dicembre 2020, n. 183, convertito, con modificazioni, dalla L., 26 febbraio 2021, n. 21). Tali decreti, da adottarsi entro novanta giorni dal 1° settembre 2021, stabiliranno, per la fideiussione, il relativo modello standard, e, per la polizza di assicurazione, il contenuto e le caratteristiche nonché determineranno il relativo modello standard. Una distinzione, questa, che come si dirà poco oltre incide non poco sul controllo notarile….

 

GUIDA PRATICA ALLA COSTITUZIONE DI SOCIETÀ TRA AVVOCATI

Sei sicuro che il tuo futuro è restare un avvocato solitario? E quali strade percorrere se vorrai lavorare con altri colleghi sfruttando il modello societario? Ecco una guida con le risposte a quest’ultima domanda. In un mondo che spinge all’economia di scala ed all’ottimizzazione del prodotto, si è così fatta impellente una riflessione sulla necessità di superare i limiti dell’attività collettiva dei professionisti associati e sull’utilità dello strumento societario anche per gli avvocati. Se di società si parla, si deve però ponderare la scelta del percorso e delle tipologie societarie in ragione delle esigenze che ciascun sente prioritarie. Ebbene questo è il proposito di questo ebook: dare un supporto semplice e di immediata fruibilità a tutti coloro che intendono costruire uno studio legale in forma societaria, offrendo una disanima completa e attuale delle questioni e della possibili soluzioni che si incontrano nel fare la scelta di costituire una LAW FIRM in forma di società tra avvocati

Guida Breve Come scrivere il Testamento

Nel corso della vita si fanno molte scelte importanti, ma una delle più significative è quella che si può prendere per aiutare chi verrà dopo di noi.

Per questo è sempre utile sapere come si può scrivere il proprio testamento, ovvero come usare al meglio lo strumento sovrano per manifestare le proprie volontà in favore delle persone a noi care.

Manifestare le proprie volontà con il testamento è perciò una scelta libera e spontanea di attenzione e solidarietà a favore delle persone per noi importanti, familiari e non.

Qui abbiamo pertanto voluto raccogliere le informazioni essenziali per tutti coloro che si trovano a chiedersi come scrivere senza sbagliare il proprio testamento: ecco i riferimenti di base necessari a esprimere con chiarezza e senza contraddizioni le proprie volontà testamentarie.

IL SUPERAMENTO DEL LIMITE DI FINANZIABILITÀ NON RENDE NULLO IL MUTUO FONDIARIO

Valeria terracina - Immobili & proprietà n 4/2014, Ipsoa

La Corte di Cassazione, ribaltando l’orientamento di alcune recenti sentenze di merito, afferma che il superamento del limite di finanziabilità previsto per il mutuo fondiario dall’art. 38 del TUB non determina la nullità del contratto di mutuo, in quanto si tratta di una norma di comportamento la cui violazione non può avere effetti sulla validità del contratto, non coinvolgendo il contenuto dello stesso. Da questa affermazione si possono trarre analoghe considerazioni in ordine alle violazioni delle norme dettate in tema di trasparenza e di informazione precontrattuale.

LE "ZONE BIANCHE" ED IL RIMBORSO DELLA MAGGIOR SOMMA VERSATA ALLA REGISTRAZIONE DEL PRELIMINARE

Valeria terracina - Immobili & proprietà n 11/2013, Ipsoa

La circolare n. 18/E del 29 maggio 2013 (“Guida Operativa”) ha introdotto anche delle novità interpretative: tra queste la determinazione del trattamento fiscale relativo alle aree non qualificate né agricole né edificabili (cosiddette “zone bianche”), che scontano l’imposta di registro in misura dell’8%, nonché la possibilità di ottenere il rimborso della maggior somme versata in sede di registrazione del contratto preliminare quando essa ecceda quella dovuta per la registrazione dell’atto definitivo.

AGEVOLAZIONI FISCALI, IL FINANZIAMENTO FINALIZZATO AD ESTINGUERE DEBITI PREGRESSI E ALTRI CASI CONTROVERSI

Valeria terracina - Immobili & proprietà n 6/2012, Ipsoa

La risoluzione 121/E del 13 dicembre 2011 riconosce l’applicazione delle agevolazioni fiscali di cui all’art. 15 del D.P.R. n. 601/1973 ad un finanziamento contratto per l’estinzione di debiti pregressi. Nonostante alcuni comportamenti contrari di Uffici locali, questa risoluzione si pone in linea non solo con il chiaro dettato normativo, ma anche con una precedente circolare e con la giurisprudenza della Cassazione. Nel commento vengono esaminati anche altri casi di discussa applicazione dell’articolo 15, soffermandosi in particolare sulla rinegoziazione di debiti pregressi che non comporti erogazione di nuova provvista, ipotesi in cui le agevolazioni si debbono negare, salvo si tratti di un debito nascente da finanziamento agevolato.

RISARCIMENTO DANNI, CERTIFICATO DI AGIBILITÀ E TUTELA DELL'ACQUIRENTE

Valeria terracina - Immobili & proprietà n 1/2012, Ipsoa

La Corte di Cassazione, con la sentenza 21 settembre 2011, n. 19204, ritiene prescrivibile in dieci anni il diritto dell’acquirente al risarcimento del danno per vendita di un immobile privo di abitabilità, così cassando la sentenza d’appello che riteneva imprescrittibile (perché indisponibile) tale diritto. In realtà il diritto all’agibilità non è indisponibile, inteso come non negoziabile, in quanto un immobile privo del certificato di agibilità, e finanche dei presupposti per il suo rilascio, è sempre commerciabile, come più volte ribadito dalla Suprema Corte; è vietato soltanto il suo utilizzo. Pertanto la tutela di chi ha acquistato un immobile privo dell’agibilità (ritenendo in buona fede che ne fosse dotato) passa solo attraverso la risoluzione del contratto, il risarcimento del danno o l’indennizzo, escludendosi la nullità del contratto.

IVA, ACCERTAMENTI SULLE CESSIONI IMMOBILIARI IVA

Valeria terracina - Immobili & proprietà n 9/2010, Ipsoa

La circolare del 14 aprile 2010 n. 18/E in commento si propone di introdurre una corretta interpretazione ed applicazione della “legge comunitaria 2008”, ovvero della legge 7 luglio 2009 n. 88, che ha eliminato le presunzioni legali introdotte dal cosiddetto decreto “Bersani-Visco” in tema di accertamento e rettifica da parte dell’Amministrazione finanziaria per le cessioni di immobili soggette ad IVA.

PRELIMINARE, ESECUZIONE IN FORMA SPECIFICA DI PRELIMINARE PRIVO DI MENZIONI URBANISTICO-EDILIZIE

Valeria terracina - Immobili & proprietà n 4/2010, Ipsoa

Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione si sono occupate della eseguibilità in forma specifica, ex art. 2932 cod. civ., di un contratto preliminare di compravendita qualora non siano inserite le dichiarazioni del venditore ex art. 46 D.P.R. n. 380/2001, concludendo per una risposta positiva se ricorrono specifiche condizioni.

RESPONSABILITÀ PROFESSIONALE, LA RESPONSABILITÀ DEL NOTAIO PER OMESSE VISURE

Valeria terracina - Immobili & proprietà n 7/2009, Ipsoa

Il contributo ha lo scopo di esaminare la responsabilità civile del notaio per il caso di omessi accertamenti-catastali. Per un miglior inquadramento della problematica il commento è preceduto da una breve introduzione sui compiti e le responsabilità del notaio, sia in generale, sia in particolare relativamente al dovere di eseguire le visure catastali, per poi analizzare gli indirizzi della Suprema Corte in merito.

SICUREZZA PUBBLICA CESSIONE DI IMMOBILE A STRANIERO PRIVO DI TITOLO DI SOGGIORNO: PRECISAZIONI

Valeria terracina - Immobili & proprietà n 12/2008, Ipsoa

Il presente contributo è a rettifica e miglior precisazione, su un punto particolare, di quanto contenuto in un mio precedente articolo, pubblicato sul numero 10/2008, sul tema della cessione di immobili a stranieri irregolarmente soggiornanti.

SICUREZZA PUBBLICA, CESSIONE DI IMMOBILE A STRANIERO PRIVO DI TITOLO DI SOGGIORNO

Valeria terracina - Immobili & proprietà n 10/2008, Ipsoa

Il recente D.L. n. 92/2008, c.d. «decreto sicurezza», ha introdotto, all’art. 12, comma 5-bis, T.U. 25 luglio 1998, n. 286, un nuovo reato. Il presente contributo intende analizzare questa disposizione sotto la lente del civilista per individuare quali fattispecie contrattuali possano essere ricondotte al divieto in oggetto.

RISPARMIO ENERGETICO, ATTESTATO DI QUALIFICAZIONE ENERGETICA E LOCALI PRIVI DI IMPIANTI SIGNIFICANTI

Valeria terracina - Immobili & proprietà n 8/2008, Ipsoa

Uno dei più discussi problemi in tema di attestato di qualificazione energetica (di seguito AQE) riguarda l’obbligo, o meno, della sua predisposizione e allegazione in caso di vendita di garage, magazzini e in generale piccole unità, dotate solo dell’impianto di illuminazione e non di riscaldamento, non destinate al soggiorno di persone al loro interno.