Notaio San Doną, studio notarile dott. Valeria Terracina.

  • Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size
  • default color
  • red color
  • green color

Notizie in breve

Il notaio, per legge, non può mai fare l’interesse di una delle parti a danno di altre: non può quindi inserire in un contratto una clausola gravosa per una delle parti e vantaggiosa per l’altra (es.: clausola di esclusione delle garanzie alle quali per legge è tenuto il venditore), senza spiegarne alle parti in modo chiaro e completo il contenuto e gli effetti giuridici.

 
Home arrow Notizie arrow Ultime arrow Srl semplificate e Srl a capitale ridotto
Srl semplificate e Srl a capitale ridotto PDF Stampa E-mail

Notaio Valeria Terracina
Notaio Valeria Terracina
  Società a responsabilità limitata SEMPLIFICATE e A CAPITALE RIDOTTO

Con gli interventi del governo Monti, da qualche giorno sono accessibili due nuovi strumenti societari: le srl semplificate e le srl a capitale ridotto. Vediamo assieme vantaggi e svantaggi.

SRL SEMPLIFICATE

Disciplinate dall'articolo 2463 bis c.c., introdotto dal D.L. 24 gennaio 2012 n. 1, convertito con modificazioni nella legge 24 marzo 2012 n. 27 e rese operative con la pubblicazione, nella Gazzetta Ufficiale n. 189 del 14 agosto 2012, del decreto 23 giugno 2012 n. 138, che nella Tabella A ad esso allegata riporta lo statuto standard.

Sono le cosiddette "società gratis".

In realtà ciò che è veramente gratis è solo il costo del notaio, che costituisce la società senza onorario e senza rimborsi spese, mentre è previsto il pagamento dell'imposta di registro (168 euro) e del diritto annuale alla Camera di Commercio (euro 200 l'anno, il primo versamento si esegue al momento della costituzione), nonchè della tassa d'archivio (di importo variabile a seconda del capitale, ma comunque di ammontare contenuto, da da euro 3,7 ad euro 13 circa); l'esenzione dalle imposte riguarda solo l'imposta di bollo ed i diritti di segreteria.

Quindi il costo di start - up della srl semplificata è di circa 380 euro.

Possono essere costituite solo da persone fisiche con età inferiore ai 35 anni; un soggetto di età superiore non può mai diventare socio e l'eventuale atto di cessione è nullo.

Il capitale, di un ammontare compreso tra euro 1 ed euro 9.999, deve essere interamente versato, in denaro, al momento della sottoscrizione, all'organo amministrativo.

Amministratori possono essere solo soci.

Lo statuto è determinato dalla legge in un contenuto minimale e non può in alcun modo essere modificato.


Vantaggi:

1) la possibilità di conferire un capitale irrisorio

2) il basso costo di start - up

 

Svantaggi:

1) la estrema rigidità dello statuto che mal si presta a regolare una attività ben avviata e con più soci.

Per esempio, non è possibile porre limiti all'attività degli amministratori; non si possono inserire clausole di prelazione cosicchè ciascuno può vendere la sua quota a un terzo (purchè di età inferiore a 35 anni) senza alcuna difesa per gli altri soci.

Il problema di mancanza di regolamentazione si potrebbe risolvere con patti parasociali, che peraltro non hanno l'opponibilità ai terzi delle regole statutarie, ed inoltre abbisognano della consulenza di un professionista per essere redatti (e allora si spreca il risparmio di start - up).

2) la rigida limitazione a persone di età inferiore ai 35 anni.

In primis limita la possibilità di cessione della quota.

In secondo luogo, non è (più) disciplinata l'ipotesi in cui un socio compia 35 anni.

Il testo ante conversione prevedeva l'esclusione di diritto del socio che avesse compiuto 35 anni; ora questa disposizione è stata cancellata, ma nel silenzio della legge resta il dubbio sulla sorte della partecipazione.

3) i costi di gestione sono quelli di una srl normale, quindi il risparmio è solo nella fase di costituzione, poi "mantenere" una srl semplificata costa senz'altro di più rispetto ad una società di persone.

4) Non è possibile che l'amministrazione sia affidata a soggetti non soci.


UTILIZZO IDEALE:

società unipersonale, o a base familiare con compagine ristretta (due fratelli, due giovani coniugi),

per iniziare un'attività dal futuro incerto.

In questo caso si ottiene la limitazione di responsabilità e un basso costo iniziale, utili se l'iniziativa fallisse;

qualora invece l'impresa si sviluppasse, si potrebbe trasformare in srl ordinaria (stanti i buoni rapporti personali tra i soci, non dovrebbero sorgere problemi derivanti dalla regolamentazione insufficiente).

 

SRL A CAPITALE RIDOTTO

Introdotte dall'articolo 44 del d.l. 83/2012, convertito con modificazioni dalla legge 134/2012.

La caratteristica di queste srl è appunto il capitale ridotto, che deve essere determinato in un ammontare compreso tra euro 1 ed euro 9.999, può essere conferito solo in denaro e deve essere interamente versato all'atto della costituzione, nelle mani degli amministratori.

L'altra differenza rispetto alla srl ordinaria è che sia i soci che gli amministratori possono essere solo persone fisiche; ma non è necessario che gli amministratori siano soci.

Per il resto è uguale ad una normale srl, e può essere costituita da persone di età sia superiore che inferiore ai 35 anni, come da ultimo chiarito dal parere del Ministero dello Sviluppo Economico del 30 agosto 2012.

Pertanto lo statuto può essere liberamente modellabile secondo l'autonomia dei privati, e non è prevista alcuna riduzione dei costi di costituzione rispetto ad una srl normale.

 

Vantaggi:

1)La possibilità di conferire un capitale irrisorio

2) Per i giovani di età inferiore ai 35 anni che intendano valersi di questa forma societaria, il comma 4 bis dell'articolo 44 del d.l. 83/2012, introdotto con la legge di conversione, prevede la promozione di un accordo tra Ministero dell'economia e delle Finanze e l'ABI per favorire l'accesso al credito.


Svantaggi:

1) l'impossibilità di aumentare il capitale sopra gli euro 9.999;

2) il costo di start up e di gestione pressochè uguale a quello di una srl ordinaria

3) impossibilità di partecipazione di persone giuridiche


UTILIZZO IDEALE:

da parte di giovani under 35 (per il futuro accordo ABI - Ministero sulla facilitazione all'accesso al credito, che non è previsto per la srl semplificata)

per chi intenda minimizzare l'investimento iniziale e nel contempo garantirsi la limitazione di responsabilità.

 

dott. Valeria Terracina

 Notaio in San Donà di Piave

Ultimo aggiornamento ( venerdģ 14 settembre 2012 )
 
< Prec.   Pros. >