Notaio San Donā, studio notarile dott. Valeria Terracina.

  • Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size
  • default color
  • red color
  • green color

Notizie in breve

La forma dell’atto notarile: gli atti notarili possono essere atti pubblici o scritture private autenticate. In ogni  caso il Notaio ha l'obbligo di accertare la legalità del contenuto dell'atto e la sua rispondenza alla volontà delle parti. 

 
Home arrow Blog
Uu blog di tutte le sezioni senza immagini
L'attivitā di consulenza PDF Stampa E-mail

Il notaio, quale professionista esperto in determinati settori, in particolare trasferimenti immobiliari, successioni a causa di morte, atti societari, e quale soggetto investito dallo Stato di particolari attività obbligatorie nell’interesse della collettività (riscossione di tributi conseguenti agli atti che riceve, depositi e comunicazioni ai pubblici registri), una volta individuate le esigenze pratiche, consiglia agli interessati la soluzione migliore per realizzarle. Quando, come spesso accade, lo scopo può essere raggiunto in più modi, il notaio, nel prospettare le diverse opportunità, assicura trasparenza e conoscibilità dei contenuti ed effetti dell’atto, nonché la piena informazione al cliente dei prevedibili costi, sia tributari che professionali.
Il notaio avverte le parti:
·    della inutilità economica di stipulare determinati atti;
·    dei pericoli e delle conseguenze che possono derivare da scelte condizionate dalla volontà di risparmio fiscale;
·    della possibilità di rivolgersi ad altri uffici per il compimento di semplici formalità per le quali il notaio non è indispensabile.

E' molto importante consultare il notaio soprattutto quando si tratta di prendere decisioni importanti sulla sistemazione patrimoniale della famiglia, o sull'acquisto o vendta di immobili, e ciò di preferenza prima di stipulare il contratto preliminare.

E' vero che molto spesso le agenzie immobiliari, o i consulenti quali avvocati o commercialisti, possono costituire un valido supporto; ma esistono problematiche specifiche per le quali il Notaio si rivela un aiuto indispensabile; in particolare:

- la firma di preliminari con clausole standard e generiche può non essere adeguata in certi casi; d'altro canto è possibile firmare con scarsa consapevolezze preliminari con clausole gravose;

- il notaio può dare consigli sulla scelta della persona a cui intestare l'immobile, ed eventualmente il mutuo per l'acquisto, tenendo conto sia dei vantaggi fiscali sia di tutte le altre problematiche collegate (esigenze di tutela di carattere successorio, eventuale rischio di aggressione da parte dei creditori, comunione  o separazione dei beni tra coniugi)

- oggi le norme fiscali sono molto complesse e anche diverse da quelle che vigevano fino a poco tempo fa: il notaio può illustrare compiutamente le nuove normative, come quella sul "prezzo valore" che, in taluni casi, consente di applicare le imposte sul valore catastale anzichè sul prezzo dichiarato in atto. 

 

 

Ultimo aggiornamento ( domenica 30 settembre 2007 )
Leggi tutto...
 
MUTUO MANIFESTO PDF Stampa E-mail

Mutuo manifesto prosegue la collana di pubblicazioni realizzate da Federnotai e Associazioni dei Consumatori e succede, secondo cronologia e logica, al Vademecum per chi richiede un mutuo ipotecario, al quale si consiglia di fare sempre riferimento.

Mutuo manifesto è dunque una guida alla lettura e comprensione del contratto-tipo di mutuo siglato da Associazione Bancaria Italiana e Associazioni dei Consumatori. Nel testo a fronte sono tradotti in linguaggio comune i termini più tecnici, con indicazioni o suggerimenti che contribuiscano ad orientare il consumatore.

Il contratto si compone di tre parti principali: la comparsa, la premessa e il corpo del contratto che si suddivide in undici articoli. Di questi andranno considerati con particolare attenzione quelli relativi alle modalità di erogazione (artt.2 e 3), al piano di ammortamento (art.4), al tasso a regime (art.5) e alle condizioni e spese (art.7).

Di norma il contratto è accompagnato dal Capitolato di Patti e Condizioni Generali proposte dalla banca, che hanno la stessa importanza del contratto e che per ciò sono qui riportate e interpretate.

Ultimo aggiornamento ( sabato 20 settembre 2008 )
Leggi tutto...
 
Ma il Notaio che cos'č? PDF Stampa E-mail

Il notaio è un pubblico ufficiale istituito per ricevere gli atti tra vivi (cioè vendite, permute, divisioni, mutui ecc.) e di ultima volontà (cioè testamenti), attribuire loro pubblica fede, conservarli e rilasciarne copie, certificati (e cioè riassunti) ed estratti (e cioè copie parziali) (art. 1 legge not.).

L'atto redatto dal notaio è un atto pubblico, perché il notaio è autorizzato ad attribuirgli pubblica fede (perciò è un pubblico ufficiale); e come tale ha una particolare efficacia legale: quello che il notaio attesta nell'atto notarile (es.: che ha letto l'atto davanti alle parti, o che una persona ha fatto o ha sottoscritto una dichiarazione davanti a lui) fa piena prova (cioè deve essere considerato vero, anche dal giudice), salvo che sia accertato il reato di falso.
La professione notarile consiste nel fatto che la si esercita non da dipendente dello Stato, ma con una organizzazione libero professionale, il cui rapporto è rappresentato dalla fiducia, che poggia sulla imparzialità , su una preparazione giuridico - fiscale di alto livello, sulla sua natura di pubblico ufficiale che lo rende garante della veridicità e della legalità degli atti. Compito del notaio è infatti anche quello di tutelare entrambe le parti interessate in un contratto, le figuire più deboli, quelli che non sono in grado di pagarsi l'avvocato migliore, quelli che vogliono che ci sia qualcuno che garantisca loro certezze. Il notaio, oltre alle successioni, nelle quali sono forse i maggiori esperti, sono impegnati in due campi fondamentali: quello della circolazione dei beni immobili (case, uffici, terreni, capannoni, beni essenziali per le singole persone e per gli imprenditori) e nei passaggi più rilevanti dell'attività societaria. In ambedue i casi il ricorso al notaio è imposto dalla legge per assicurare contratti e verbalizzazioni ineccepibili e per far sì che l'autonomia privata non superi i limiti di legalità fissati dalle norme.
Infatti al notaio è demandato il "controllo di legalità", che consiste nell'evitare che siano introdotti nell'ordinamento giuridico atti invalidi.
Questo risponde non solo all'interesse delle parti, ma ad un interesse superiore; pertanto, anche qualora le parti fossero d'accordo nello stipulare un atto nullo (ad esempio vendere un immobile completamente abusivo) il notaio non potrebbe comunque riceverlo.
  
Ultimo aggiornamento ( martedė 22 luglio 2008 )
Leggi tutto...
 
L'azienda PDF Stampa E-mail

 Per espressa disposizione di legge, cessioni ed affitti d'azienda possono essere stipulati solo per atto notarile; questa previsione fu introdotta nei primi anni Novanta onde contrastare il fenomeno del riciclaggio del denaro sporco, che spesso passava attraverso operazioni su aziende, all'epoca non soggette ad alcun controllo.

Tali atti rispondono in primo luogo ad esigenze di tipo commerciale, ma si commetterebbe un errore nel sottovalutare il ruolo che la consulenza notarile può svolgere in simili contesti. Innanzitutto nel favorire un equilibrato contemperamento degli interessi in campo, attività in cui il notaio, figura super partes, ha non di rado particolare efficacia.

Si aggiunga poi che la particolare formazione giuridica del notaio lo rende particolarmente adatto a fornire assistenza su particolari clausole contrattuali, che rispondano ad esigenze specifiche, ed a consigliare le parti sui riflessi che l'operazione ha sull'assetto patrimoniale dei soggetti interessati, ad esempio a fini ereditari.    

Ultimo aggiornamento ( martedė 12 dicembre 2006 )
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 Pross. > Fine >>

Risultati 49 - 54 di 54