Notaio San Doną, studio notarile dott. Valeria Terracina.

  • Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size
  • default color
  • red color
  • green color

Notizie in breve

La forma dell’atto notarile: gli atti notarili possono essere atti pubblici o scritture private autenticate. In ogni  caso il Notaio ha l'obbligo di accertare la legalità del contenuto dell'atto e la sua rispondenza alla volontà delle parti. 

 
Home arrow Blog
Uu blog di tutte le sezioni senza immagini
Affrancamento plusvalenze PDF Stampa E-mail

AFFRANCAMENTO PLUSVALENZE PER I TERRENI AGRICOLI, EDIFICABILI E PER LE QUOTE SOCIALI.

La materia è regolata dall'articolo 1 comma 91 legge 244/2007, a modifica dell'articolo 2 comma 2 del DL 24-12-2002 n. 282, convertito dalla legge 27/2003, che richiama l'applicazione degli articoli 5 e 7 della legge 448/2001.

LA FINANZIARIA 2008 PREVEDE ANZITUTTO NUOVI TERMINI PER L'APPLICAZIONE DELLA LEGGE 448/2001:
a) Possesso al primo gennaio 2008.
b) La perizia di stima deve essere redatta e giurata entro il 30 giugno 2008 (ricordiamo che la perizia deve esser redatta da soggetto iscritto agli albi degli ingegneri, architetti, geometri, dottori agronomi, agrotecnici, periti agrarie periti industriali edili).
La perizia deve precedere l'eventuale vendita in caso di terreni, costituendo la base imponibile minima della cessione stessa; può essere anche successiva alla cessione in caso di quote sociali.

IMPOSTA SOSTITUTIVA
Pagamento di imposta sostitutiva del 4% per terreni e partecipazioni qualificate, 2% per partecipazioni non qualificate, da versarsi anche ratealmente (prima rata entro il 30 giugno 2008, per le eventuali due successive 30 giugno 2009 e 30 giugno 2010)
Non è necessario che il pagamento rate avvenga prima dell'atto di cessione.

RIVALUTAZIONI PRECEDENTI
Nel caso sia stata eseguita la rivalutazione nel 2002 nel 2003 o nel 2005: è necessario procedere ad una nuova perizia oggi e pagare l'imposta sostitutiva sull'intero nuova valore, ed è possibile soltanto chiedere la restituzione degli importi pagati.
Se l'ultima rata del 2005 non è stata pagata, si può ometterne il pagamento. Non è invece possibile alcuna forma di compensazione  (Così circolare 27/E del 9 maggio 2003 e 10/E del 13 marzo 2006).

RIVALUTAZIONI PARZIALI
Nel caso al primo gennaio 2008 si possedesse solo una quota, o un diritto reale diverso dalla piena proprietà, si potrà eseguire la rivalutazione, ma solo su quella quota o sul valore relativo a quel diritto.
E' possibile rivalutare anche solo una porzione del terreno (circolare 81/E del 6 novembre 2002).

COSTI ULTERIORI
E' possibile incrementare il valore fissato in perizia di ulteriori costi inerenti il bene? Per Rizzi:
- no se sono costi sostenuti tra la data di acquisto e la perizia,
- sì se sono costi sostenuti dopo la perizia,
- e sicuramente sì se si tratta del costo di perizia, in quanto ciò è consentito espressamente l'art. 7 comma quinto della legge 448/2001.

Valeria Terracina - Notaio in San Donà di Piave

Ultimo aggiornamento ( sabato 20 settembre 2008 )
 
Plusvalenze da cessione di terreni edificabili 2008 PDF Stampa E-mail
Il signor Mattia è un dirigente affermato, con un ottimo stipendio e aliquota IRPEF all'altezza del suo successo.
Nel 2002 ha ereditato un terreno agricolo dalla madre. Il valore venale del terreno, all'epoca, era di 50.000,00 euro, ma in denuncia di successione è stato indicato il valore catastale (come espressamente consentito dalla legge) di euro 20.000,00.
Ora il terreno è divenuto edificabile, ed un imprenditore gli ha offerto la somma di euro 600.000 per acquistarlo.
Il signor Mattia si reca dal Notaio Romolo Romani per sapere se e quanto dovrà pagare a titolo di tassazione per la plusvalenza che realizzerà con la vendita.
Immaginiamo il colloquio.

Ultimo aggiornamento ( giovedģ 09 gennaio 2014 )
Leggi tutto...
 
L'attivitą del notaio PDF Stampa E-mail

L'attività del notaio non si esaurisce nel tempo della firma dell'atto da parte dei contraenti ma comprende anche adempimenti, compiti e obblighi che vengono svolti dal notaio prima e dopo la conclusione del contratto.

Ad esempio, in sintesi, in un atto di compravendita immobiliare, l’attività del notaio comprende:

- i colloqui con le parti per chiarire e illustrare gli aspetti legati alla compravendita di un immobile, anche in materia urbanistica, l’esame della posizione delle parti e la prospettazione delle possibili soluzioni operative in relazione agli scopi da esse manifestate;

-  la redazione dell'atto notarile con l’inserimento di tutte le clausole e le menzioni previste dalla normativa applicabile alla concreta fattispecie;

- le ispezioni ipotecarie e catastali, che il notaio deve effettuare al fine di identificare correttamente l'immobile e di verificarne la proprietà e la libertà da ipoteche ed altri possibili oneri pregiudizievoli per l'acquirente;

- le ricerche in altri pubblici registri, ove previsto;

- la verifica della legittimazione delle parti;

- l’individuazione delle attività necessarie per cautelare le parti in presenza di ipoteche o di altre formalità potenzialmente pregiudizievoli;

- il controllo della legalità del contratto e, ove necessario, l’individuazione di soluzioni conformi a legge, alternative a quella prospettata dalle parti stesse;

- l’individuazione del regime fiscale e la liquidazione delle imposte e tasse dovute;

- l’attività di informazione in ordine al regime patrimoniale della famiglia ed alle relative implicazioni sull'acquisto;

- gli adempimenti della registrazione e della comunicazione dei dati ai pubblici uffici competenti;

- l’esecuzione delle formalità di trascrizione;

- l'analisi dei profili di "diritto internazionale privato", per l’applicazione di leggi straniere, allorché taluna delle parti abbia la cittadinanza straniera o sia domiciliata all'estero ovvero ricorrano altri elementi di internazionalità della fattispecie;

- il rilascio delle copie e l’attività finalizzata alla conservazione del documento.

 

 

Tratto dal sito del COnsilgio Nazionale del Notariato 


 
Tassazione degli atti notarili immobiliari PDF Stampa E-mail

RIEPILOGO DEI CASI PIÙ FREQUENTI

Ecco un sintetico riepilogo della disciplina per la tassazione degli atti inerenti gli immobili che più spesso sono di interesse del cittadino.

Senza pretesa di voler raccontare tutto in poche righe, ho cercato di offrire un semplice schema delle imposte e dei costi degli atti di facile consultazione per tutti gli interessati.

Qui potrete trovare il regime impositivo previsto:

- per acquisto della abitazione, prima o seconda casa, da privato o da impresa, costruttrice o non;

-  per acquisto di terreno agricoli ed edificabili, da privato o da impresa;

 - per acquisto di "beni strumentali" ( negozi, uffici, magazzini...) da privato o da impresa.

Buona lettura!

 

Ultimo aggiornamento ( domenica 29 ottobre 2017 )
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 Pross. > Fine >>

Risultati 33 - 40 di 54